TREKKING & BICI: il piacere del tempo libero

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Presentazione

Percorsi in MTB > I Navigli Lombardi

I Navigli sono antichi canali artificiali scavati nel corso dei secoli in periodi differenti con lo scopo di favorire il trasporto delle merci e dei passeggeri mediante l'uso di barche a fondo piatto. Si tratta di opere di ingegneria idraulica complessa che impegnarono diversi architetti e numerose persone addette alla manovalanza. Gli studi dei tracciati dovevano vedersela con i problemi relativi alla natura del terreno, che spesso ostacolava i lavori di scavi, arginamenti, posa del fondo acciottolato e la costruzione della alzaia, la strada che corre parallela al naviglio adibita alla manutenzione e al traino delle barche in controcorrente con i cavalli. Inoltre i dislivelli in alcuni punti del terreno non avrebbero permesso la navigazione per via delle acque turbolente.
Leonardo da Vinci studi˛ il sistema delle chiuse, chiamate Conche di navigazione, in seguito costruite in prossimitÓ delle pendenze. Grazie a queste opere si svilupp˛ una fitta rete di acqua che collegava i Laghi di Como e Maggiore con diversi centri abitati delle campagne milanesi e pavesi, e gli stessi capoluoghi di Milano e Pavia. I Navigli derivano le acque dai fiumi Adda e Ticino nei punti chiamati Incile, e le restituiscono agli stessi dopo diversi chilometri. Ufficilamente i Navigli lombardi sono cinque, prendono il nome di: Grande, Pavese, della Martesana, di Paderno, di Bereguardo. La navigazione dei Navigli and˛ in declino negli anni 1960 favorendo i trasporti delle merci su gomma e ferrovia.

VISITA IL SITO WEB
www.naviglilive.it

LE PISTE CICLABILI DEI NAVIGLI

In Italia l'uso della bicicletta sebbene sia molto diffuso, non offre i vantaggi di avere a disposizione una rete ciclabile efficiente come altri paesi europei. Da qualche anno fortunatamente alcune associazioni si occupano di ideare, ripristinare e trasformare in piste ciclopedonali quei tracciati come ad esempio le ex ferrovie dismesse e le strade alzaie lungo i canali artificiali. In questo modo si hanno a disposizione molti chilometri su fondo sterrato o asfaltato da percorrere con la bicicletta in mezzo alla natura, lontano dal pericolo del traffico motorizzato. Per chi ama i ritmi tranquilli le alzaie dei Navigli offrono infinite possibilitÓ di organizzare gite sulle due ruote. Questi corsi di acqua scorrono in mezzo alle campagne circondate da terreni coltivati a granoturco e risaie, dove sono presenti numerose cascine in cui si alleva il bestiame. Di tanto in tanto si scorge in lontananza un piccolo villaggio caratteristico, dove Ŕ possibile ristorarsi degustando i prodotti locali. Lungo gli argini in primavera si sentono i profumi di acqua e delle fioriture grazie al risveglio della natura, e si osservano numerose specie di uccelli che nidificano tra i pioppeti. Nei campi Ŕ viva l'attivitÓ contadina; i mezzi agricoli a secondo della stagione sono impegnati ad arare il terreno, tagliare il fieno, trebbiare il granoturco...


Torna ai contenuti | Torna al menu